Archivio Categoria: Casa domotica

Dic 18

Corso Arduino – Lezione 7 – Accensione luci con il buio Arduino

fritzing relay fotoresistore

Come visto nella lezione precedente il ruolo del relay è di un interruttore. Per comandare il relay abbiamo usato un pulsantino! Questa tecnica non è il massimo, altrimenti avremmo continuato a usare i vecchi interruttori. In una casa domotica risulta molto più utile una luce automatica che si accende al passaggio di una persona o con il buio. Tutto ciò è facilmente implementabile con un semplice fotoresistore al posto dell’interruttore e un rilevatore di presenza. Senza entrare in dettagli tecnici, il fotoresistore è un componente che varia la sua resistenza in modo inversamente proporzionale alla luce incidente sulla sua superficie. Pertanto, se la luce incidente è molto elevata la resistenza diventa molto bassa, viceversa in caso di luce bassa la resistenza sarà …

Continua a leggere »

Dic 18

Corso Arduino – Lezione 6 – Accendere luci con Arduino

relay funzionamento

L’accensione di una luce con Arduino può essere una cosa non troppo sicura, stiamo collegando un circuito digitale in corrente continua a bassa tensione alla tensione di rete di 220v in corrente alternata. Il rischio di rompere qualcosa è sempre dietro l’angolo. Fortunatamente esistono dei relay che funzionano con la 220v pilotabili in continua da Arduino a 5V. Tuttavia non saremo mai certi della qualità se prendiamo cinesate online, vi consiglio di affidarvi a prodotti affidabili. Io ho acquistato un prodotto che fa il suo dovere ma le piste non sembrano troppo distanti ed è piccolino. Perfetto per entrare in una presa a muro ma chissà se è sicuro! La cosa mi frena molto ma la studierò meglio. Tuttavia ci …

Continua a leggere »

Dic 17

Corso Arduino – Lezione 5 – LCD su Arduino

Stazione_meteo_con_pulsantino_e_energy_saving

La gestione di un LCD è una cosa molto più semplice di quanto si possa pensare. Io ho usato un modello retroilluminato blu da 16 caratteri e 2 righe. La gestione avviene tramite 16 pin di cui però 4 non li useremo. Lo schema dell’LCD in mio possesso è molto semplice 1° Pin: GND o VSS 2° Pin: VDD o la 5V di Arduino 3° Pin: V0 o gestione del contrasto, che gestiremo con un trimmer da 10kohm 4° Pin: RS, verrà connesso a un’altro pin di Arduino 5° Pin: RW può essere connesso a massa 6° Pin: E connesso a un altro pin di Arduino 7°,8°,9°,10° Pin: non connessi 11°,12°,13°,14° Pin: connessi a pin in sequenza di Arduino (più per semplicità …

Continua a leggere »

Dic 17

Corso Arduino – Lezione 4 – Leggere la temperatura con Arduino

DHT fritzing

Ed eccoci al nostro primo progetto Arduino, la lettura dei valori rilevati da un sensore DHT22. Questo sensore è molto preciso, uno dei migliori sul mercato e ha un costo che varia dagli 8 ai 10 euro. Ne esistono di più economici ma una tolleranza del 2% lo rende un sensore molto molto preciso! Vale la spesa! Inoltre le librerie consentono di calcolare anche l’indice di calore, cioè la temperatura percepita! In questo progetto useremo anche due resistenze da 10Kohm e un pulsantino! Questo progetto potrà essere integrato da un display LCD per la lettura dei valori, ma lo tratteremo nella prossima lezione! Prima di tutto inserisco qui sotto la schermata di Fritzing così da consentirvi di appurare quanto sia …

Continua a leggere »

Dic 17

Corso Arduino – Lezione 3 – Conosciamo meglio Arduino Uno

518c0b34ce395fea62000002

Arduino Uno è una scheda completa a tutti gli effetti! Osservandola a colpo d’occhio si può identificare facilmente un PIC Atmel ATMega328 e il risuonatore di 16MHz. Sul lato sinistro sono presenti: Un pulsantino di reset consente di riavviare i programmi, un connettore USB per alimentare la scheda, effettuare il debug del codice e caricare il codice compilato il connettore di alimentazione esterna fino a un massimo di 9V In basso troviamo: il pin di alimentazione da 5V il pin da 3,3V due pin di massa (GND) il pin di alimentazione Vin, che riceve l’alimentazione direttamente dal connettore di alimentazione senza passare dal regolatore pertanto non è stabile come l’uscita da 5V che è filtrata 6 pin analogici in grado …

Continua a leggere »

Dic 16

Corso Arduino – Lezione 2 – Scelta dei sensori e Arduino IDE

La scelta dei sensori è molto personale! Dipende dalle dimensioni del nostro progetto e da cosa vogliamo far fare al nostro Arduino! Nel mio caso i sensori e i componenti che andrò ad utilizzare e che citerò nel corso sono: (PREZZI E IMMAGINI SONO INDICATIVI, LO STORE POTREBBE CAMBIARE FORNITURE E DI CONSEGUENZA PREZZI) – Sensore DHT22: rileva umidità aria, temperatura e indice di calore (per creare termostati) Link Shop € 8,10+iva – Relay gestione 220V, pilotabile con i 5V di Arduino, utile per accendere le luci con Arduino Link Shop €2,89 +iva – Sensore PIR di presenza, per accensione Luci in caso vi si passi a fianco o per rilevare presenze indesiderate (antifurto) Link Shop €2,89+iva – LCD 16×2 per …

Continua a leggere »

Dic 16

Corso Arduino – Lezione 1 – Quale arduino comprare

ArduinoDuemilanove

Chiunque ha visitato il sito Arduino.cc o arduiner.com in cerca di un Arduino da acquistare sarà rimasto spiazzato dal numero elevato di schede logiche a disposizione. Ne esistono di tutti i tipi e misure e ognuna ha le sue peculiarità. Certo, è abbastanza intuibile che le più piccole siano adatte a progetti molto compatti ma potrebbe anche bastare un Arduino Nano se vogliamo gestire solo qualche sensore. I modelli attualmente disponibili sugli store sono: – Arduino Uno – Arduino Due – Arduino Nano – LilyPad Arduino e possiamo anche trovare: – Il nuovo Genuino Zero – Genuino Uno – Genuino Mega – Genuino Micro – Arduino Duemilanove ( su qualche store) Partiamo con il dire che Genuino Uno corrisponde ad Arduino Uno o …

Continua a leggere »

Dic 16

Corso Arduino – Introduzione – Realizzare una casa domotica

Schermata 2015-12-17 alle 00.05.21

La tecnologia è entrata a far parte della nostra vita in modo prepotente e interessante allo stesso tempo. Ormai la maggior parte delle persone in Italia ha uno smartphone Android o iOS in mano e si sta iniziando a parlare di Internet of Things. Tuttavia, stranamente, in molte case pur essendoci quasi 2 smartphone pro capite non si sente mai parlare di alcun sistema automatizzato casalingo. Il concetto di domotica è passato quasi inosservato in questi anni. Molti non conoscono neanche il significato della parola Domotica! Chiunque preferisce possedere l’ultimo modello di smartphone da oltre 600 euro, anche solo per andare su Facebook, piuttosto che investire in un sistema di gestione casalinga elettronico. Eppure ciò può portare a innumerevoli vantaggi! Qualche esempio: – le piante vengono …

Continua a leggere »