«

Mar 26

Arduino, moduli Wi-Fi ESP8266

wifi2

 

La migliore soluzione per connettere Arduino a Internet è quella di usare una shield CC3000 per Arduino. Tuttavia questo modello è un po’ datato e costoso. La connettività offerta è di tipo 802.11 b/g e il costo su internet oscilla fra i 20 e i 40 euro! Certo qualcuno potrebbe obiettare che non servono grosse velocità ad Arduino, tuttavia alcuni router possono abbassare la connettività dei dispositivi di tipo N usando una delle antenne solo per i dispositivi b/g. Parliamo di router datati ma purtroppo potremmo incappare in questi problemi e i costi sono comunque elevati!

Dicono esistano il modello CC3100 e il CC3200 ma io non sono riuscito a reperirli fin ora! Pertanto se volessimo usare qualcosa di meno costoso? Esiste una shield ethernet ma la comodità del senza fili dove la mettiamo?

Viene in nostro soccorso un modulo molto economico rispetto alle varie shield noto con il nome ESP8266 con prezzi che oscillano fra i 4 e i 10 euro a seconda delle versioni. Poniamo molta attenzione al modello da scegliere, io ho avuto fretta e ho preso un modello (ESP-12) con spaziatura fra i pin di soli 2mm contro i 2,5 delle classiche breadboard. Oltre a essere anche più complicato da saldare avremo il problema di doverlo adattare in qualche modo alla breadboard o alle basette millefori! Esistono delle schedine per adattare questi moduli oppure altre varie e fantasiose soluzioni ma vi consiglio di rivolgervi a un modulo ESP-01 o ESP-03.

ESP-01esp-03ESP-12

Pur essendo un modulo di tipo 802.11 b/g/n compatto ed economico non è tutto oro quel che luccica! Il modulo infatti è un po’ più complesso da gestire rispetto ad una shield CC3000 e necessità di alimentazione 3,3V e di una corrente di 250mA di picco. Arduino purtroppo non è in grado di erogarne così tanta e potremmo incappare in fastidiosi riavvii, si consiglia di usare un alimentazione accessoria per il modulo. Bisogna inoltre prestare attenzione al fatto che i pin di comunicazione di Arduino, RX e TX, sono sulla 5V e pertanto possono danneggiare il modulo che non prevede nessun sistema di protezione da sovratensioni.

Esistono molte soluzioni, dai moduli che si preoccupano di effettuare le dovute conversioni a 3.3v a chi usa la tecnica del partitore di tensione (decisamente meno affidabile) a moduli USB TTL che forniscano la giusta corrente e tensione. A voi la scelta! Nel prossimo articolo vi dirò quale ho scelto io e vi presenterò le altre così da consentirvi una scelta oculata! Nell’articolo affronteremo anche la gestione dei comandi AT per poter connettere il modulo al router e avviare un piccolo web server che ci consentirà di interagire con Arduino. Questo sarà oggetto anche delle lezioni del corso ma preferisco trattarlo separatamente vista la natura del modulo.

Provvederò infatti a creare un piccolo articolo a parte dedicato a questo modulo per consentirgli di interagire con altri componenti elettronici senza fare uso di Arduino. L’ESP8266 è infatti programmabile tramite Arduino IDE e può atteggiarsi da Arduino! Interessante vero 😉

 

 

  • Flavio Fabbri

    Necessito di applicazione
    tx che attiva 1 rx quando riceve 1 ingresso a 12v che comanda via 433 mhz
    rx a batteria durata 2-3 mesi con 1-2 batterie 9v con piccolo led attivo su comando del tx
    si prega di contattarmi per accordi su5-10 pezzi a ordine grazie. info@sicurezzapoint.com