«

»

Dic 16

Corso Arduino – Lezione 2 – Scelta dei sensori e Arduino IDE

La scelta dei sensori è molto personale! Dipende dalle dimensioni del nostro progetto e da cosa vogliamo far fare al nostro Arduino!

Nel mio caso i sensori e i componenti che andrò ad utilizzare e che citerò nel corso sono:

(PREZZI E IMMAGINI SONO INDICATIVI, LO STORE POTREBBE CAMBIARE FORNITURE E DI CONSEGUENZA PREZZI)

Sensore DHT22: rileva umidità aria, temperatura e indice di calore (per creare termostati) Link Shop € 8,10+iva

humidity-and-temperature-sensor-dht22

Relay gestione 220V, pilotabile con i 5V di Arduino, utile per accendere le luci con Arduino Link Shop €2,89 +iva

Relay

Sensore PIR di presenza, per accensione Luci in caso vi si passi a fianco o per rilevare presenze indesiderate (antifurto) Link Shop €2,89+iva

PIR

LCD 16×2 per visualizzare temperatura rilevata dal DHT22 Link Shop €4,96+iva (non trovo il mio, blu, ma questo dovrebbe essere uguale e verde)

lcd-display-module-arduino-16x2-hd44780-character-lcm-blue-blacklight-new-

Sensore pioggia (associato al DHT22 e un rilevatore di pressione avremo la nostra stazione meteo) Link Shop €4,46+iva

water-sensor-for-arduino-water-droplets-water-depth-detection

Sensore umidità piante, per realizzare l’irrigazione automatica Link Shop €4,40+iva

Umidità piante

Pompa per l’acqua, usata per innaffiare le piante associata al circuito di rilevazione umidità nei vasi Link Shop € 4,79+iva

rs360-dc-micro-water-pump-motor

Emettitore 433Mhz (anche altre frequenze) per apertura cancello con Arduino posizionato su un balcone in vista del cancello direttamente da un app o web browser Link Shop €2,46+iva

wireless-transmission-module-433m-arduino-comp-super-regenerative-module-anti-theft-alarm-transmitter

Shield di rete, Wi-Fi o ethernet che sia per rilevare a distanza i valori meteo e temperatura, accendere caldaia da remoto, etc Link Shop €15,70+iva (la scheda ethernet)

w5100-shield-ethernet-lan-conslot-sd-per-arduino-uno-mega-1280-2560

Pulsantini per gestire i vari componenti 5pezzi Link Shop € 0,83+iva

– faremo comunicare due Arduino tramite due pin digitali.

– Infine useremo resistenze, potenziometri (resistenze variabili), led, fotoresistori, una breadboard e altro che vedremo in seguito (resistenze genericamente da 330ohm per i led, da 10kohm per alcuni sensori, potenziometri da 10kohm per il display lcd, strip band da saldare sul display, e tanti fili maschio maschio o maschio femmina da inserire nella breadboard)

Arduino IDE

Passiamo al tool di sviluppo! Scarichiamo Arduino IDE dal sito web ufficiale e installiamolo. Essendo crossplatform l’installazione varia da sistema a sistema. In questo corso potrete vedere Arduino IDE sia su Mac che su GNU/Linux, indifferentemente. Su GNU/Linux può essere necessario aggiungere l’utente al gruppo dialout.

Il tool si presenta come una piccola finestra con editor di testo. In basso la console che ci darà informazioni sul processo di compilazione o di caricamento!

Dal menu File è possibile aprire i vari Esempi relativi alla gestione di ogni tipologia di sensore, può essere una buona base di partenza se dovete gestire sensori non affrontati in questo corso.

Dal menu Strumenti possiamo selezionare la Porta di Arduino, la tipologia di Scheda e aprire il Monitor Seriale, un’ottima console di Debug!

In alto sopra l’editor troviamo il primo pulsante per la Compilazione e il secondo per il Caricamento su scheda.

Dal menu Sketch si possono gestire le librerie e includerne di nuove.

Il codice si compone generalmente di soli due metodi void setup() e void loop(). Naturalmente ne possiamo aggiungere di nuovi ma a differenza del codice C++ classico non dobbiamo creare metodi main o costruttori e anche la dichiarazione dei metodi non prevede “i due punti” per il tipo di ritorno. Si potrebbe dire che la dichiarazione dei metodi sia molto similare a Java!

Nello specifico il metodo void setup() viene chiamato all’avvio di Arduino e di solito si usa per inizializzare sensori e variabili.

Il metodo void loop() è il metodo che viene usato per l’esecuzione dei flussi di controllo. Il microcontrollore esegue ciclicamente senza fine ciò che è contenuto in questo metodo, o meglio finchè la scheda Arduino è alimentata. Qui dentro devo inserire il codice di gestione dei sensori.

Finita la panoramica sul tool di sviluppo! Nella prossima lezione vedremo un primo progetto con la gestione del sensore DHT22 per la rilevazione di temperatura e umidità. Vi aspetto